5 punti per continuare a praticare la camminata sportiva senza rischi durante l'inverno

(5)
Pubblica un commento

Desideri continuare a camminare anche quando fa freddo? Dovrai semplicemente vestirti di conseguenza e prestare più attenzione all’alimentazione durante la camminata. Emmanuel Lassalle, podista di Gran Fondo, ti dà i suoi consigli di sportivo dopo ore e ore di allenamenti con qualsiasi condizione meteo.

L’inclemenza del meteo non è una ragione per saltare un allenamento de camminata sportiva. Ti proponiamo i 4 punti essenziali per tenere alto il morale d’inverno!

3 strati per combattere il freddo

Se sei freddoloso, aumenta gli strati di tessuto traspiranti per tenere il corpo asciutto e proteggerti dal freddo, ma anche dagli infortuni. Evita gli indumenti di cotone: non evacuano il sudore e ti faranno prender freddo.

  • Busto: indosso una maglia «primo strato», per stare al caldo. Sopra, infilo una maglia con cerniera a maniche lunghe per isolarmi dal freddo. Dopodiché, metto una giacca impermeabile che mi proteggerà dal vento ma anche dalle intemperie (pioggia, neve). È importante che questi due ultimi indumenti siano provvisti di cerniera: se avrai troppo caldo, potrai regolare la temperatura.

Pensa alle gambe...

Un paio di tight lunghi è indispensabile. D’inverno, i muscoli sono più rigidi e il rischio di infortuni è maggiore. I tight consentiranno di trattenere il calore inizialmente creato con il riscaldamento.

A questo scopo, trovo i gel riscaldanti interessanti, anche se non sostituiranno mai un buon riscaldamento! 

...ed alle estremità. 

Non dimentico mai berretto, calze sportive invernali e guanti, è da questi punti che penetra il freddo, mentre il 60% del calore corporeo viene disperso dalla testa! Uno scaldacollo in pile, indossato fino al naso, ti aiuterà a prevenire malanni. Attenzione: dovrà essere provvisto di un sistema di aerazione che ti permetterà di respirare!

Non trascurare, poi, l’alimentazione: perderai parecchie calorie 

Camminando al freddo, l’organismo consumerà più calorie per riscaldarsi. Evita di partire digiuno e porta con te una barretta energetica o della frutta secca per recuperare le forze. 

Inoltre, il freddo non è un buon motivo per «dimenticarsi» di bere! Infatti, il freddo accelera la disidratazione. Bevi ogni ¼ d’ora acqua o una bevanda energizzante a piccoli sorsi a una temperatura moderata, oppure calda se il tuo stomaco è capriccioso.
 

Come alla guida di un’auto, rallenta se nevica o c’è ghiaccio

Se la neve stende un manto bianco o il terreno è scivoloso, cammina meno velocemente per favorire l’appoggio e non scivolare. 

Rimani su un percorso che conosci già o è sicuro (parco): la neve, infatti, tende a uniformare la superficie apparente del terreno nascondendo le buche. Io ne ho fatte le spese, e non ti auguro di restare bloccato tre settimane per curare una distorsione!

Se la neve continua a cadere, agisci come se camminassi con il buio: non dimenticare di farti vedere con la lampada frontale e un gilet fluorescente!

 

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Scarpe

La camminata sportiva è uno sport che non richiede un investimento esoso: l'abbigliamento giusto e un buon paio di scarpe sono gli elementi essenziali per trarre il massimo dalle proprie capacità.

(2) 1
Scarpe

Abbiamo parlato d'ammortizzamento, ma forse ti chiedi se le nostre risposte valgono per tutti gli sport. La risposta è no, i bisogni variano secondo la pratica sportiva, il movimento del piede non è lo stesso, questo è valido per l'ammortizzamento ma anche per le altre caratteristiche ugualmente importanti di una scarpa.

(3)
HAUT DE PAGE