I benefici di camminare per la salute del tuo bambino

(2)
Pubblica un commento

Non appena tuo figlio è capace di camminare senza cadere e seguirti, è importante fare in modo che sviluppi uno stile di vita sano, ricco di scoperte. La camminata è un'attività fisica di resistenza piena di benefici per la crescita di tuo figlio.

Quali sono i benefici della camminata per il bambino?

  1. Camminare rende più calmi. È risaputo che un bambino che va a scuola a piedi è più concentrato dei suoi compagni che ci arrivano in automobile.
  2. La camminata sviluppa anche l'indipendenza di tuo figlio: durante il cammino, puoi fargli scegliere la direzione, può decidere di fermarsi o assumersi delle responsabilità, per esempio portando con sé la sua merenda o qualcosa da bere nel suo zaino.
  3. Camminare migliora l'umore, e quando questa attività è praticata regolarmente e coscientemente, permette di sviluppare un'immagine più positiva del proprio corpo.
  4. In quanto attività di resistenza, la camminata permette di sviluppare le proprie capacità cardiache e respiratorie. Fortifica i muscoli del cuore e i polmoni.
  5. Permette a tuo figlio di conservare il suo peso forma  ed evita i rischi legati all'inattività, o la sedentarietà, come i problemi di obesità.

Anche il bambino che si sfoga nel cortile durante la  ricreazione o pratica un'attività sportiva più intensa svilupperà tutti questi benefici. Ma perché non approfittare dei benefici dello sport più facile da praticare?

 

banner_it_actireo

Quanto tempo è necessario camminare con tuo figlio per approfittare di questi benefici?

Per i bambini piccoli è raccomandato fare 1 ora d'esercizio ogni giorno. L'intensità deve variare da moderata a intensa. La camminatafa parte delle attività fisiche moderate, che può diventare più intensa se è praticata in modo attivo, accelerando un po' il passo.

  • Buono a sapersi: 1 ora di attività moderata per tuo figlio equivale a effettuare ogni giorno tra 12.000 e 15.000 passi. Questo è necessario per assicurargli una buona crescita, in particolare a livello dei muscoli, tra i quali quelli del piede

Tuo figlio può anche iniziare a camminare con te e seguirti nelle tue lunghe uscite a partire da 4 o 5 anni. Ma ciò che conta è il tuo giudizio, poiché la sua capacità di accompagnarti dipende dal suo carattere, dalle sue abitudini e anche dalla sua condizione fisica.

Oltre al tragitto fino alla scuola, puoi prevedere una camminata di 30 minuti da 2 a 3 volte a settimana, e osservare le sue reazioni. Se lo consideri capace e motivato, prevedi delle camminate più lunghe, fino a 1 o 2 ore, senza obbligarlo.

Questa buona abitudine, cioè favorire gli spostamenti a piedi, sarà acquisita grazie a te. È allora importante sviluppare una certa routine, e per fare venire a tuo figlio la voglia di seguirti, puoi provare una delle tecniche che abbiamo sviluppato in questo articolo: 
7 suggerimenti per far venire a tuo figlio la voglia di camminare.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Benefici della camminata

E se la camminata fosse più di un mezzo per spostarsi, cioè un modo per fare un "favore" a tuo figlio? Favorire gli spostamenti a piedi di tuo figlio gli assicura una crescita nelle migliori condizioni di salute. Ed è benefico anche per te!

(2)
Scarpe

Dalla nascita all'età adulta, il piede di tuo figlio dovrà fare un lungo cammino prima di svilupparsi completamente. La struttura e le esigenze dei suoi piedi evolvono progressivamente con la crescita, fin da quando il bambino impara a camminare. Vi diciamo tutto per assicurare il miglior sviluppo del piede di tuo figlio, da 0 a 15 anni!

(1)
Benefici della camminata

Qualunque sia l'età e la condizione fisica, il Dr. Patrick Bacquaert, direttore medico dell’IRBMS (l’Istituto di Ricerca del Benessere, della Medicina e dello Sport Salute) consiglia di praticare la camminata sportiva per prendersi cura della propria salute. Scopri il perché in questo video!

(1)
HAUT DE PAGE