Il corretto movimento del piede

(7)
Pubblica un commento

Qual è la differenza tra un semplice camminatore e un camminatore sportivo? Tutto sta nel movimento del piede, inconscio per il primo e controllato nel secondo.Nella pratica della camminata sportiva un corretto movimento del piede permette di evitare lesioni e ottimizza il lavoro muscolare. 

 

Imparare a camminare bene è essenziale nella camminata sportiva. Durante lo spostamento si trasferisce il peso del corpo da un piede all'altro. Per proteggere le articolazioni è importante che questo trasferimento di peso sia equilibrato da un piede all'altro, tra il piede che poggia sul terreno e quello che fornisce la spinta dinamica della propulsione tramite le dita. Un corretto movimento del piede permette di supportare il peso del corpo e di non subirlo!

 

IL MOVIMENTO DEL PIEDE INIZIA DAL TALLONE

Per ottenere una migliore ampiezza nel movimento, il piede deve muoversi uniformemente da dietro in avanti. È importante che parta dal tallone in modo da poggiare quindi per tutta la lunghezza della pianta, fino alle dita. Il movimento termina quando le dita del piede sinistro si staccano da terra e il tallone del piede destro appoggia a terra. 

Ricordatevi di poggiare bene il tallone, con calma. Si otterrà un migliore ammortizzamento e l'impatto con il terreno sarà distribuito su una superficie più grande. Ciò proteggerà le articolazioni! L'errore più frequente consiste nell’allungare troppo la falcata, rischiando di farsi male appoggiando sul terreno con tutto il peso del corpo.

2 -IL GIUSTO MOVIMENTO DEL PIEDE: DAL TALLONE ALLE DITA

Dopo che il tallone appoggia sul terreno, il piede deve muoversi con fluidità. Poggiare tutta la pianta del piede creerebbe un impatto terribile con conseguenze dolorose per le ginocchia, per le anche e la schiena. Il movimento deve essere fluido, bisogna sentire che tutto il piede è in movimento (prima il tallone, poi la zona metatarsale e infine le dita).

3 - L'ULTIMA FASE DEL MOVIMENTO: LA PROPULSIONE

Quando il piede appoggia completamente a terra, non dobbiamo dimenticare la fase che ci permette di andare avanti e aumentare la potenza: spingere energicamente sul terreno con le dita. Immagina di voler mostrare la suola delle scarpe a chi ti segue. Un buon lavoro sulla propulsione farà lavorare i muscoli della gamba, affinare le cosce e far lavorare i glutei.

 

In sintesi

Un corretto movimento del piede è alla base della camminata sportiva! Un corretto movimento del piede permette un lavoro più efficace e in totale sicurezza dei muscoli, e inoltre apporta una falcata leggera e ritmata.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Tecniche e consigli
mal-aux-tibias_newfeel

È un argomento che interessa sopratutto i neo-marciatori, quando si comincia a correre può insorgere un fastidiosissimo dolore davanti alla gamba e precisamente all'altezza della tibia. Questo dolore denota l'infiammazione di un muscolo molto sollecitato: il muscolo tibiale anteriore. Nulla di grave!

(4) 1
Benefici della camminata

Perché si dice che la camminata sportiva è uno sport completo? La camminata sportiva – attiva o veloce – non rafforza solo i muscoli inferiori. Oltre a far lavorare cosce e glutei, la camminata sportiva rafforza tutti i muscoli dalla vita in su, soprattutto braccia e addominali.

(1)
HAUT DE PAGE