Il diario di allenamento, il tuo migliore alleato

(6)
Pubblica un commento

Il diario di allenamento, sia esso un'agenda o un'applicazione mobile specifica dell'attività fisica, è indispensabile per seguire i progressi degli allenamenti di camminata sportiva (o veloce) e rimanere motivati.

TUTTI POSSONO AVERNE UNO!

Emmanuel Lassalle, camminatore di Gran Fondo, lo consiglia a tutti indipendentemente dal loro obiettivo. Se vuoi perdere peso o stare bene, il diario di allenamento è indispensabile per mantenere viva la voglia di camminare sempre di più.

 «Esso permette di misurare i propri progressi e di annotare le proprie sensazioni. Oggi il formato cartaceo è sempre più in disuso e lascia spazio alle numerose applicazioni disponibili, strumenti molto professionali alla portata di tutti, con possibilità di programmare le proprie sedute. Io utilizzo un orologio GPS per tenere sotto controllo i miei allenamenti e condividerli con il mio coach, che sa tutto e quindi non posso più barare. Tutto ciò è molto motivante! ».

CHE COSA INSERIRE NEL PROPRIO DIARIO?

Per progredire sono essenziali alcuni dati: la data dell'uscita, la distanza percorsa, la durata dell'attività e la velocità media. Si può inserire tutto ciò che si ritiene utile, ad esempio l'evoluzione del peso se l'obiettivo è dimagrire. Inoltre, puoi commentare gli allenamenti aggiungendo l'umore o le sensazioni provate durante le sedute. Che cosa c'è nel diario di Emmanuel?

«A questi dati aggiungo il consumo di calorie, le condizioni climatiche, gli spuntini, ma anche il peso, sia prima che dopo la seduta. Una grande perdita di peso a fine seduta indica che non sono abbastanza idratato e ciò fa diminuire le mie performance!».

UNO STRUMENTO INDISPENSABILE PER PREPARARE GLI ALLENAMENTI

Il diario di allenamento è una miniera d'informazioni utilissime per le future sedute di camminata,leggerlo e rileggerlo regolarmente è importantissimo per progredire. 

«Si può annotare quando si ha mal di schiena, male alle caviglie e quindi prevedere il tempo di fare stretching nelle camminate successive. Quando mi sveglio, annoto il numero di pulsazioni il minuto per osservare la mia frequenza cardiaca. Un aumento può indicare uno stato di stanchezza. Questo eccellente indicatore di forma mi permette di valutare meglio i miei allenamenti», ci dice Emmanuel.

UN BUON METODO DA CONDIVIDERE CON GLI AMICI

Il diario di allenamento è uno strumento personale, ma è anche un buon metodo per confrontarsi con i propri amici camminatori. Grazie al diario si possono valutare i miglioramenti d'apportare agli allenamenti e mettersi alla prova, tutto ciò è ancora più semplice se si utilizza un'applicazione specifica all'attività fisica, perché dopo il controllo dell'attività, un'altra funzione principale è la condivisione. 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Tecniche e consigli

Qual è la differenza tra un semplice camminatore e un camminatore sportivo? Tutto sta nel movimento del piede, inconscio per il primo e controllato nel secondo.Nella pratica della camminata sportiva un corretto movimento del piede permette di evitare lesioni e ottimizza il lavoro muscolare.

(6)
Tecniche e consigli
marchesportive_newfeel_rester_motive

Rimanere motivato è la chiave per raggiungere i propri obiettivi sportivi. Emmanuel Lassalle, camminatore atletico di Gran Fondo, ti da qualche consiglio per mantenere viva la voglia di camminare.

(5)
Benefici della camminata

Perché si dice che la camminata sportiva è uno sport completo? La camminata sportiva – attiva o veloce – non rafforza solo i muscoli inferiori. Oltre a far lavorare cosce e glutei, la camminata sportiva rafforza tutti i muscoli dalla vita in su, soprattutto braccia e addominali.

HAUT DE PAGE