Questi 3 fattori influiscono sulla perdita di peso durante la camminata sportiva

(13) 1
Pubblica un commento

Le attività sportive privilegiate per perdere peso – camminata sportiva, camminata veloce o nordic-walking – sono spesso praticate per prendersi cura della propria forma fisica. È vero: questi sport di endurance permettono di ritrovare e mantenere il peso ideale in modo non traumatico. Ma non tutti perdiamo peso nello stesso modo, e ancor meno alla stessa velocità! Questi 3 fattori influiscono direttamente sulla quantità di calorie consumate a ogni camminata sportiva.

1 - Durata: più si cammina, più si brucia!

Più lo sforzo è prolungato, più i muscoli, per funzionare, attingeranno all’energia prodotta dai grassi. La camminata è uno sport di endurance in cui è più importante la durata rispetto alla velocità, soprattutto se si desidera perdere peso.

Durante uno sforzo fisico, l’organismo attinge a due fonti di energia: zuccheri (glucidi) e grassi (lipidi). A inizio allenamento, per alimentare i muscoli, l’organismo attingerà agli zuccheri; dopodiché, passerà ai grassi, che rappresentano una fonte di energia maggiore.

Per poter dimagrire con efficacia grazie alla camminata sportiva, gli allenamenti devono superare i 30 minuti: è infatti a partire da questo momento che i muscoli attingeranno alle riserve di grasso.

2 - Velocità: quando la tecnica consente di bruciare più calorie!

Più la camminata veloce è prolungata, più i muscoli sollecitati richiederanno energia. Per sapere quante calorie si perdono camminando 1 ora, tutto dipende dalla velocità:

  • A 5 km/h, 240 calorie consumate
  • A 6 km/h, 300 calorie consumate
  • A 7,5 km/h, 380 calorie consumate

(Attenzione: questi valori sono forniti a titolo indicativo e possono variare da una persona a un’altra).

perte_poids_marche_sportive_newfeel

Per camminare più in fretta, è necessario padroneggiare tutte le tecniche di camminata sportiva: il corretto movimento delle braccia e di rullata del piede. È attraverso queste tecniche che si sollecitano maggiormente tutti i muscoli del corpo: dai piedi alla testa!

3 - Il fabbisogno di base di energia!

È quello che chiamiamo il «metabolismo di base». In funzione del peso, dell’età o dell’altezza, l’organismo umano ha bisogni diversi per garantire le funzioni vitali; quindi, il consumo di energia può variare.

«Uno o due chili di troppo non devono richiedere una dieta troppo severa. Il giusto equilibrio tra un’alimentazione sana e allenamenti regolari è un’eccellente soluzione. » -Dr. Bacquaert, IRBMS.

La camminata sportiva, sollecitando la totalità dei muscoli, produce un effetto positivo sulla massa muscolare: svilupperà i muscoli che, ghiotti di energia, bruceranno più calorie anche a riposo! A questo punto, si dice che il «metabolismo di base» aumenta.

Pertanto, la durata e la velocità degli allenamenti, e l’aumento del fabbisogno di base dell’organismo attraverso la camminata sportiva, permetteranno di perdere peso con efficacia e a lungo. Metti in azione l’organismo per ritrovare la linea!

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Commenti

Vostri consigli sono interessanti.


Benefici della camminata

Medici e specialisti della salute concordano nel dire che la camminata veloce sia una scelta eccellente per perdere peso: permette ai muscoli di bruciare calorie attingendo alle riserve di grasso. A ogni modo, sai quanto tempo dovrai camminare per perdere peso in modo duraturo?

(40) 2
Benefici della camminata
marche_sportive_regime_newfeel

Vuoi perdere peso per sentirti meglio? La camminata sportiva se praticata regolarmente è un buon metodo per evitare le diete stressanti e per muoversi. Per il medico dello sport Charles Aisenberg, fa bene alla salute!

(7)
Programmi d'allenamento

Jeanick Landormy, coach di recupero forma con la camminata e coach di camminata atletica, ti propone di perdere qualche chilo in 8 settimane di camminata sportiva. Seguito dai consigli di Marie, nutrizionista in Aptonia, scopri il loro programma d'allenamento per perdere peso!

(20) 7
HAUT DE PAGE