5 consigli per la camminata sportiva d’inverno

(10)
Pubblica un commento

D’inverno, non sarà a causa del freddo e del vento che si insinuano sul percorso della camminata sportiva che dovrai rinunciare all’allenamento! Equipaggiati dalla testa ai piedi per combattere la sensazione di freddo e adegua la velocità della camminata. Scopri i nostri 5 consigli per restare motivato d’inverno!

1 - Sistema «a triplo strato» per la camminata veloce d’inverno

Sei un tipo freddoloso e l’inverno ha la capacità di gelare la tua motivazione sportiva?

La soluzione consiste nell’indossare 3 indumenti sulla parte alta. Questi successivi strati di isolamento ti proteggeranno dal freddo, permettendoti di modulare la protezione termica durante lo sforzo. Se parti a freddo, ti riscalderai velocemente, prima di iniziare a sudare dopo qualche km di camminata attiva. Pertanto, è necessario poter togliere e aggiungere strati di protezione termica in base alle necessità.

Il sistema a triplo strato, è consigliato da Emmanuel Lassalle, podista di grande fondo che trascorre lunghe ore ad allenarsi – con ogni condizione meteo:

«Indosso una maglia «primo strato», per stare al caldo. Sopra, infilo una maglia con cerniera a maniche lunghe per isolarmi dal freddo. Dopodiché, metto una giacca impermeabile e traspirante che mi protegge dal vento, ma anche dalle intemperie».

Importante: evita gli indumenti in cotone perché si bagnano con il sudore e opta per tessuti traspiranti. Per togliere facilmente uno strato dopo l’altro, scegli degli indumenti provvisti di cerniere!

Le gambe restano al caldo d’inverno

Per camminare d’inverno, sono indispensabili lunghi collant sportivi. Quando le temperature si abbassano, i muscoli si irrigidiscono, aumentando il rischio di infortunio.

L’uso dei collant associato a gel riscaldanti ti permette di conservare il calore generato dal corpo durante il riscaldamento.

Estremità sempre ben protette dal freddo

Emmanuel Lassalle privilegia anche la protezione delle estremità del corpo: «Non dimentico mai cappello, guanti e calze sportive per avere cura dei piedi. Il freddo penetra attraverso questi punti, mentre il 60% del calore corporeo viene disperso dalla testa!»

E per il collo? «Un pile tubolare provvisto di aerazioni che copre fino al naso!»

L’importanza del rifocillamento durante la camminata attiva con tempo freddo.

La camminata sportiva d’inverno ti permette di consumare più calorie, perché l’organismo richiede più energia per riscaldarti. Evita quindi di partire digiuno e porta con te una barretta energetica o della frutta secca.

Non dimenticare nemmeno la bottiglia d’acqua perché, contrariamente alle convinzioni comuni, il freddo accelera la disidratazione!

Bevi acqua o una bevanda energizzante a piccoli sorsi ogni 15 minuti. Puoi anche optare per una bevanda calda se desideri combattere il freddo e mantenere lo stomaco leggero...

Velocità della camminata sportiva adatta al terreno

Se il suolo è innevato o gelato, infila delle scarpe per la camminata veloce che offrono una tenuta e un’aderenza ottimali. Cammina meno velocemente del solito per garantire gli appoggi ed evitare scivoloni.

«Rimani su un percorso che conosci già o è sicuro», aggiunge Emmanuel «la neve, infatti, tende a uniformare la superficie apparente del terreno nascondendo le buche...».

E se le condizioni climatiche rendono la visibilità complicata, sfodera la lampada frontale e il gilet fluorescente per vedere ed esser visto in tutta sicurezza.

Con queste 5 mosse, adorerai camminare nel freddo!

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Scarpe

La camminata sportiva è uno sport che non richiede un investimento esoso: l'abbigliamento giusto e un buon paio di scarpe sono gli elementi essenziali per trarre il massimo dalle proprie capacità.

(4) 1
HAUT DE PAGE