La camminata sportiva fa bene al cuore!

(1)
Pubblica un commento

La camminata sportiva – attività dolce e di endurance – sollecita una serie di muscoli, soprattutto il cuore. Praticando regolarmente camminata attiva, sportiva o veloce, ti fai del bene rinforzando il cuore. Così facendo, previeni le malattie cardiovascolari: prima causa di mortalità in Francia.

Focus sull’attività «appassionante» !

Controllare la tensione arteriosa grazie alla camminata veloce

Senti il bisogno di riprendere in mano la salute? Allora, cammina! La camminata attiva è fonte di numerosi benefici, a iniziare dalla riduzione della tensione e dello stress.

Non è un aneddoto, come sottolinea Charles Aisenberg, medico sportivo, affiliato all’Institut National du Sport, de l’Expertise et de la Performance (INSEP). «Praticando regolarmente un’attività fisica (come la camminata sportiva, NDLR) è possibile ridurre la tensione arteriosa di 10 mm.»

Controllare il diabete con la camminata attiva

Una falcata dopo l’altra, la camminata sportiva contribuisce inoltre a prevenire il diabete di tipo II.

«La pratica sportiva consente di evitarlo in quasi il 60% dei casi in fase prediabetica», osserva Charles Aisenberg. Consente «anche di alleggerire i trattamenti medici e di ritardare le complicazioni quando il diabete si è già manifestato».

Camminata veloce e colesterolo buono

Altro beneficio nascosto del tuo sport preferito: il miglioramento del profilo lipidico serico. In altre parole, la camminata attiva ti consente di ridurre il colesterolo cattivo a vantaggio di quello buono!

Camminata veloce e perdita di peso: sono collegate!

Combinata a una dieta dimagrante, questa «camminata sportiva» aiuta a controllare il peso. Un km dopo l’altro, attingi ai grassi addominali e assottigli la silhouette.  

Ascoltare il cuore mentre si cammina: ne vale la pena!

Vero e proprio barometro dello stato di salute, il cuore imprime anche ritmo alla camminata sportiva. Se il battito è troppo elevato (la frequenza cardiaca è elevata), resti senza fiato e ti affatichi in fretta.

La soluzione? Combina un allenamento regolare a una buona dose di fatica.

Camminata dopo camminata, la frequenza cardiaca a riposo diminuisce. Constaterai anche che si alzerà di meno e a una velocità minore nello sforzo. Il cuore sviluppa le proprie capacità permettendo di aumentare la velocità media della camminata in caso di attività sempre più intensa.

D’altronde, Charles Aisenberg raccomanda una camminata sportiva di almeno 20 minuti, 3 volte a settimana, a una frequenza cardiaca tra il 50 e il 75% della FCM (Frequenza Cardiaca Massima).

Per conoscere la tua FCM, potrai misurarla sottoponendoti al test dello sforzo presso il medico o facendolo a casa. Dopodiché, esegui questo calcolo: «220 meno l’età» se sei un uomo, «226 meno età» se sei una donna.

Tutti gli apporti offerti dalla camminata sportiva migliorano sensibilmente il funzionamento globale del cuore e dei vasi sanguigni. È provato e anche misurato: nei pazienti raggiunti da una malattia coronarica, un’attività fisica moderata riduce la mortalità di quasi il 35%!

Quindi, pronti a rafforzare il cuore per migliorare la salute?

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
Lasciare un'opinione
Benefici della camminata

È testato dai medici: praticando regolarmente un’attività fisica, è possibile tenersi in forma. Tra gli «sport-salute», la camminata veloce si contraddistingue per i benefici offerti dall’endurance. Decodifica i vantaggi fisiologici collegati alla velocità media della camminata!

(3)
Benefici della camminata

Medici e specialisti della salute concordano nel dire che la camminata veloce sia una scelta eccellente per perdere peso: permette ai muscoli di bruciare calorie attingendo alle riserve di grasso. A ogni modo, sai quanto tempo dovrai camminare per perdere peso in modo duraturo?

(81) 7
HAUT DE PAGE